Chi siamo | Contatti | Mappa italiano inglese

 

Comitato di Sorveglianza del POR Marche FSE 2014-2020

Comitato di Sorveglianza del POR Marche FSE 2014-2020

lunedì 23 maggio 2016

Si è svolto giovedì 12 maggio, presso la Biesse Group di Pesaro, storica azienda nata nel 1969, specializzata nella produzione di macchine per la lavorazione del legno, il Comitato di Sorveglianza del Fondo Sociale Europeo, incontro istituzionale annuale della Regione Marche che ha il compito di accertare l'efficacia e la qualità dell'attuazione del Programma Operativo lungo tutto il periodo di programmazione 2014-2020. L’incontro si è aperto alla presenza dell’assessore regionale Loretta Bravi, dei rappresentanti della Commissione Europea, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, del Ministero dell’Economia e delle Finanze, dei rappresentanti delle associazioni datoriali, sindacali e delle parti economiche e sociali regionali. All’ordine del giorno la presentazione e approvazione della relazione di attuazione annuale 2015; l’esame dello stato di avanzamento del Programma Operativo Regionale con la presentazione delle principali iniziative che verranno avviate nel corso del 2016; la presentazione della Buone Pratiche con focus particolare sul Progetto Studenti “Destinazione Futuro”, la cui 4° edizione si è appena conclusa, lunedì 9 maggio; la valutazione della spesa sostenuta e le previsioni per il 2016 e 2017; l’informativa sull’attuazione della Strategia di Comunicazione e sulle attività da svolgersi nel corso dell’anno successivo; l’informativa sull’attività di Valutazione e di Audit ed infine l’informativa sullo stato di attuazione della garanzia Giovani nelle Marche. Questa edizione del comitato di sorveglianza, che inaugura la programmazione del Fondo Sociale Europeo per i prossimi sette anni, ha voluto lanciare un particolare segnale di vicinanza alle imprese scegliendo quale location la sede di un’impresa marchigiana che, a seguito di un periodo di grande crisi, ha saputo reagire investendo sulla formazione e la riqualificazione del proprio personale. Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, ha voluto sottolineare il valore di questi positivi esempi, con un suo intervento ad inizio dei lavori.